Copyright 2018 Partito Democratico Lombardia

Autonomia e legge di Bilancio: le ragioni del PD

Il Partito Democratico lombardo ha avviato un percorso di approfondimento politico che abbiamo strutturato su più incontri: a partire dal FORUM DEGLI AMMINISTRATORI (scaricane qui i materiali) tenutosi a Nembro – non lontano da Bergamo – nel settembre scorso e proseguito poi con la mattinata di lavoro sulle NUOVE SFIDE PER UNA LOMBARDIA SOSTENIBILE (a questo link tutti i materiali e il video integrale dell’incontro) che a fine ottobre ci ha visti impegnati a Brescia.

 

Dopo questi appuntamenti proponiamo ora un nuovo pomeriggio di lavoro:

 

AUTONOMIA E LEGGE DI BILANCIO: LE RAGIONI DEL PD

 

che terremo A MILANO IL PROSSIMO VENERDÌ 29/11, DALLE 14.30 ALLE 17.30, A PALAZZO PIRELLI (ingresso da Via F. Filzi 22).

 

Saranno con noi
Francesco BOCCIA, Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie
Antonio MISIANI, Viceministro dell’Economia e delle Finanze
e parteciperanno Parlamentari, Consiglieri regionali e Sindaci del Partito Democratico.

 

Si tratta di un incontro organizzato in collaborazione tra il PD lombardo e le Unioni regionali PD di Emilia-Romagna, Liguria, Piemonte e Veneto, così da raggruppare le Regioni del Nord nell’approfondimento di tematiche essenziali per questa area del Paese, nel filone di impegno cui – proprio su Autonomia e legge di Bilancio – come Partito Democratico della Lombardia abbiamo dedicato molte energie fin da prima dell’estate.

 

VAI ALL’EVENTO FACEBOOK DELL’INCONTRO E AIUTACI A DIFFONDERLO

 

È importante la presenza di dirigenti da tutte le Federazioni e anche di quegli iscritti che ritengono utile dare il proprio contributo: comprendiamo la difficoltà di essere liberi in un giorno feriale ma – se da un lato ragioni organizzative non hanno consentito di individuare un’altra data – siamo certi che l’attualità dei temi in discussione sia chiara a tutti, così come la consapevolezza che le due questioni coinvolgono da vicino i nostri territori. Diamone quindi ampia diffusione in rete e sui social.

 

Clicca sull’immagine per ingrandirla